Anche gli smartphone hanno la febbre: ecco la classifica di quelli che si surriscaldano di più

 

Che gli smartphone possano essere soggetti a surriscaldamento in determinate circostanze è un dato di fatto. La cosa si può toccare con mano, scottandosi, in special modo nel corso di una lunga telefonata, avviando dei giochi particolarmente impegnativi a livello grafico, quando viene utilizzato il navigatore satellitare ma anche e soprattutto durante la ricarica. Insomma, praticamente in tutte quelle situazioni in cui il dispositivo viene messo maggiormente sotto sforzo.

Alcuni modelli, è innegabile, riesco a dissipare in maniera migliore il calore rispetto ad altri, grazie alla gestione dei processi della piattaforma mobile di riferimento oltre che dei materiali usati per la costruzione del dispositivo. Alcuni smartphone, inoltre, sono dotati di un sistema di raffreddamento interno, ma ci sono anche tanti altri device mobile per i quali la cosa non è affatto contemplata.

Tenendo conto di tutto ciò, la domanda, a questo punto, sorge abbastanza spontanea: quali sono gli smartphone che scaldano maggiormente? A rispondere, ci ha pensato Master Lu, un’importante piattaforma di benchmark, vale a dire di test delle performance, che ha stilato una speciale classifica indicante proprio il grado di surriscaldamento dei cellulari.

A detenere il primo posto, tra i device che scaldano maggiormente sotto stress, è l’Oppo Find X, che è addirittura in grado di raggiunge i 38,5 °C di ‘febbre’. A seguirlo sul podio, come secondo classificato, è il Nokia X7, che raggiunge i 37,89 °C, e lo Smartisan Nut Pro 2 Special Edition, che si aggiudica il terzo posto in classifica raggiungendo i 37,45 °C.

Tra i cellulari che, invece, scaldano maggiormente durante luso quotidiano, quindi quando impiegati per compiere semplici operazioni quali, ad esempio, navigare in Internet, messaggiare, telefonare ecc. troviamo al primo posto il Nokia 6, che raggiunge i 35,21 °C, seguito dall’Oppo Find X, il quale si aggiudica dunque un doppio premio con i suoi 33,96 °C, e dall’Oppo Find 7 Plus, che raggiunge 31,12° C.

C’è anche una classifica indicante gli smartphone che scaldano meno. In tal caso, a vincere è il Vivo Y81s, che raggiunge una temperatura media di 26,69 °C, seguito da modelli quali Oppo A5, Vivo iQoo, Oppo R17, Honor 8x e Samsung Galaxy A9 Star Lite.

Ovviamente, sia nel caso degli smartphone con “febbre” che di quelli che soffrono meno di problemi di surriscaldamento, occorre tener conto del fatto che i dati non vanno interpretati in senso assoluto. Le informazioni ricavate dai sensori interni, infatti, sono sempre differenti da quanto percepito a contatto, senza contare il fatto che variano anche al variare della taratura dei sensori stessi.